Sono tutte parole alla moda nel settore alberghiero. Parole così imponenti che si possono trasformare in una vera e propria cultura, in tecnologia, soluzione ai problemi o in un’ottima soluzione per guadagnare denaro. 

Ma anche i proprietari di strutture più piccole devono considerare questi termini?

Questo know-how può essere applicato alle proprietà più piccole ed essere efficace?

In linea teorica, ogni impresa che si rispetti, in cui alcuni individui sono disposti a pagare di più per lo stesso prodotto rispetto ad altri, dovrebbero considerare questi termini.

L’essere disposti a pagare di più o di meno per un prodotto o un servizio specifico, dipende dai bisogni del cliente, dalla disponibilità economica e dalla percezione del valore. Quello che descrive al meglio questa tendenza sono i siti d’aste. Il prodotto si presenta allo stesso modo per tutti.

Ma tra queste persone, ce ne sono alcune che sono disposte a pagare di più per lo stesso prodotto in base a come percepiscono il valore dello stesso, a quanto sono disposti a pagarlo e a quanto ne hanno bisogno. Lo stesso vale per i clienti che cercano una camera per la notte.

Alcuni sono disposti a pagare di più, altri non sono disposti a farlo. Ogni ospite ha esigenze diverse, una percezione del valore della struttura dove resteranno e una diversa disponibilità economica. Questo significa che il prezzo della camera non ha lo stesso valore per tutti.

L’abilità di adattare il prezzo in base alla percezione che il cliente ha del suo valore si definisce Revenue Management, ovvero la gestione delle entrate. 

Per capire se il Revenue Management è necessario alle strutture più piccole, bisogna capire il comportamento dei clienti. I clienti sono molto attenti alla scelta del prodotto e/o del servizio che vogliono pagare. Passano del tempo ad analizzare il valore di esso, a trovare parametri di riferimento, a valutarlo in base al prezzo a cui è venduto e alla fine fanno la scelta che gli è più congeniale.

Questo significa che i clienti sono ben coscienti delle opzioni che hanno a loro disposizione. 

Se questo è vero, i proprietari degli immobili non dovrebbero essere consapevoli delle opzioni che hanno i suoi clienti? I proprietari dovrebbero capire cosa offre il mercato oltre al prodotto e/o servizio? 

La risposta è ovvia. Qualunque cliente che trovi un altro prodotto ad un prezzo simile che gli sia più congeniale, lo sceglierà. Qualunque cliente che trovi un prodotto simile ma ad un prezzo più basso, lo sceglierà. Qualunque proprietario di immobili che non sia consapevole delle opzioni a disposizione dei clienti, non è consapevole del potenziale che sta perdendo per i suoi affari.

Osservare e capire il mercato secondo la visione dei clienti è insidioso.

Fin quando prodotti simili (competizione), potranno essere facilmente identificati e fin quando questo valore  potrà essere assegnato facilmente alla concorrenza, monitorare i prezzi sarà problematico. Ci sono molte fonti (OTA e il proprio sito web) da cui le proprietà sono reperibili.

I prezzi possono variare per le diverse fonti ma possono anche variare in base alla stagione o al giorno, alla richiesta, alle promozioni o alle attività. Possono anche cambiare diverse volte al giorno. Il cliente analizza le opzioni e i prezzi disponibili solo quando cerca un alloggio per un periodo specifico.

I proprietari dovrebbero analizzali sempre perché clienti diversi cercano alloggi diversi per diversi periodi durante l’anno. Più i proprietari sanno dell’andamento del mercato, prezzi e competizione, più facilmente potranno stabilire i prezzi.

La mancanza di questo know-how spinge i proprietari ad avere dei prezzi statici sperando che siano quelli migliori. Octorate si rivolge a questo bisogno specifico, offrendo ai proprietari un servizio addizionale chiamato Rate Intelligence.

Sul Tab Marketing di Octorate è disponibile:

Lo strumento di Rate Intelligence permette di monitorare i prezzi molto facilmente. Totalmente automatico, cerca vari OTA per determinati concorrenti e prezzi per qualunque giorno. Poi restituisce i risultati con grafici o tavole.

Ci sono molte informazioni che un Revenue Manager potrebbe usare per prendere la sua decisione su i prezzi  su Octorate Intelligence.

Il revenue management, le politiche dei prezzi,le condizioni di prezzo, le previsioni e l’ottimizzazione diventano gestibili grazie a rate Intelligence per ogni proprietario di immobili.

Ad ogni modo, la parte migliore è che l’interfaccia è talmente intuitiva che tutti possono usarla per offrire prezzi più competitivi senza conoscere tutte queste parole tecniche. Vedere chi offre prezzi più alti e chi meno e quando. Decidere se si vuole partecipare a questo meccanismo e agire di conseguenza.

Rate intelligence è diventata automaticamente Octorate, ma per usarlo bisogna impostarlo ed è davvero semplice: bisogna solo selezionare le proprietà che si vogliono analizzare. 

Per fare questo vai su Rate Intelligence e poi troverai un bottone con scritto “Crea un nuovo Rateshop”.

Dopo aver cliccato, cerca le proprietà che vuoi monitorare e selezionale. Puoi scegliere fino a tre competitor. Se vuoi monitorarne più di tre, contatta il nostro team (support@octorate.com

Una volta selezionate le strutture da monitorare, attendi 24 ore affinché il nostro sistema possa impostare i prezzi per te. Da domani, ogni giorno, potrai vedere i prezzi dei tuoi competitor in un click su Octorate.

revenuemanager@octorate.com 

 

 

Did this answer your question?